Aggiornato: 10 de agosto, de 2017

Ragazza trasmette suicidio in diretta su Instagram

La studentessa Bruna Andressa Borges, all’età di 19 anni, ha domandato alle persone sulle sue reti sociali se qualcuno aveva mai assistito un suicidio in diretta. Poco tempo dopo, lei ha trasmesso, tramite il suo instagram, il suo proprio suicidio. Gli amici della ragazza hanno chiamato i vigili del fuoco al fine di soccorrerla, ma non sapevano bene il suo indirizzo e, quando Bruno è stata trovata, era già troppo tardi.

Il caso è successo un mercoledì, 26 luglio, si sospetta che la ragazza era depressa a causa della fine di una amicizia. La famiglia già attraversava per una grande tristezza quando, successivamente il venerdì 28, i genitori di Bruna sono stati trovati morti dentro la stessa stanza in cui la ragazza aveva commesso il suicidio.

La morte di Marcio Augusto Borges, di 45 anni, e Claudineia Borges, di 39 anni, sono in fase di indagini dalla polizia di Rio Branco, capitale di Acre (Brasile),  anche se il responsabile per le indagini, colonello Wellington Barbosa, ha già affermato che ci sono forti tracce di suicidio e non esiste alcun segno sul fatto che ci sia stata una terza persona presente.

Secondo l’indagatore del caso, quando l’inquisito sarà finalizzato, in massimo 20 giorni utili, è probabile che la Polizia concluderà che ogni persona in questa famiglia si è tolta la propria vita.
Nel giorno successivo la morte di Marcio Augusto e Claudineia, l’ex fidanzato di Bruna ha tentato anche lui il suicidio. Il ragazzo di 17 anni, il quale non ha avuto l’identità divulgata, è stato trovato inconscio dai suoi genitori, e lo hanno portato immediatamente al pronto soccorso. Felicemente, nel suo caso, la squadra medica ha agito in tempo e, in questo momento, il giovane non rischia più la morte.

Dolore insopportabile

Bruna, Marcio Augusto e Claudineia attraversavano per un momento molto difficile nelle loro vite. Ognuno possedeva un problema che per loro era impossibile da risolvere, in modo che il dolore e la angoscia cresceva nel loro interiore come se li soffocassi.

Forza Giovane

Dio è l’Autore della vita e solo Lui ha l’autorità di decidere quando una vita deve finire. Dobbiamo, quindi, essere grati alla vita che Dio ci dà e approfittare ogni secondo con obiettivi da vivere.

Per evitare questo controllo della mente, che molte volte si proporziona a causa di una relazione poco sana che molti giovani mantengono con ciò che il mondo li presenta, la Forza Giovane realizza, tutti i sabati, un incontro molto speciale. Qui i giovani imparano qual è il loro vero ruolo nella società e la capacità e forza che hanno per rendere sé stessi un’influenza positiva nel mondo. Vale la pena vivere!

Deixe um comentário

Effettua l'accesso tramite queste reti sociali:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *